copyright

© copyright 2015

19 ott 2017

La poesia del culo

La poesia del culo
Il culo...
Sublime.
 Divina creazione 
celestiale
paradisiaco
sintesi perfetta di forma e desiderio.        
Chiappe che nel movimento
cantano… ed è il canto dell'universo.
Il Culo...
ipnotico
miracolo piovuto dal cielo per dirci chi siamo
giocondo candor al sapore di panna
soffice nuvola di lussuria
morbido e burroso.
Caldo
 accogliente
dolce dimora per la mente
gioia per gli occhi
delizia per le mani.
A pomodoro..
piccolo e sodo
prezioso rubino
o ancora a mandolino
grande
...abbondante e sporgente
tenuto come in gabbia nelle mutande.
A forma di pesca
corposo di grazia
ma anche a pera
gonfio e fiero
dove c'è culo..c'è casa.
Culo che non hai sesso.
Sei maschio e sei donna
splendor che non perdona
alto basso schiacciato generoso
giovane o anziano
per te comunque vi è sempre un chiodo fisso
un culo è sempre un culo
e merita rispetto.
Culo che meriteresti un dì di festa a te solo dedicato
celebrazione della nuda chiappa
e alla di lei sfrenata palpazione.
Che bel vedere ci sarebbe per le strade
tutti in giro natiche in fuori
gridando a squarciagola
quanto è bello
quanto è bello
evviva il culo
evviva il culo
Nel culo non vi è menzogna..
Quale altra verità può gareggiar con esso?
Ode al culo
giardino proibito
candido..immacolato
semina di peccato
e calice di erotica depravazione.
Sinonimo di fortuna
e abbondanza
leggiadro quand'anche vulcano
di feci e malvagie flatulenze
Culo..
Meraviglia tra le meraviglie
soave immagine densa di piacere
estasi che trascende il corpo
e le regole dello sguardo
a te..va tutta la poesia del mondo.
Culo...
pura arte in movimento.


Questo testo è protetto contro il plagio. 

Questo testo è depositato ed esiste una prova certa della sua data 

di deposito e/o pubblicazione

Chi ne fa un uso improprio è soggetto alle sanzioni di legge.

-La poesia del culo- © 2017 by arkomfreeflight
is licensed under a Creative Commons Attribuzione –
Non commerciale – Non opere derivate 3.0 Unported License.
Posta un commento