copyright

© copyright 2015

29 apr 2016

serenata notturna

Serenata notturna
Si srotola l'asfalto sotto i piedi
macino chilometri e chilometri,
guardo l'orologio mentre il tempo..
scorre lentamente intorno al mondo.
La notte è quasi giunta è ormai ad un passo,
tra poco il buio nasconderà ogni gesto..
calerà leggero come un manto,
morbido...come fosse velluto.
E non farà rumore,
non mi spaventerà..
e non mi scuoterà,
carezzerà leggero la mia pelle
mentre tutto intorno cade sotto il peso della sera.
E non farà pazzie,
e non farà follie,
sarà soltanto il canto fischiettante
di un uomo che passeggia incurante della pioggia.
Si svuotano le strade e la città...
di colpo in un secondo cambia faccia,
guardo l'orizzonte e intanto il mondo..
compie un altro giro in un respiro.
Riecheggiano dei passi nel silenzio,
sono i pensieri miei che vanno a spasso,
librandosi nell'aria fino al cielo.
Per poi tornare giù,
filare tra le case e tra la gente...
che dorme o che sta sveglia, che sogna o fa l' amore,
che è sola nel suo buco e aspetta un segno dalle stelle,
ma chi li sentirà?
ma chi li ascolterà?
adesso che il giorno è ormai alle porte,
e questa notte finirà..
e lei..non ci sarà.

Questo testo è protetto contro il plagio.
Questo testo è depositato 
ed esiste una prova certa della sua data di deposito e/o pubblicazione. 

Chi ne fa un uso improprio è soggetto alle sanzioni di legge.

Serenata notturna- © 2016
-arkomfreeflight-
is licensed under a

23 apr 2016

Crisalide

Crisalide
© 2016

A quest'ora di notte
vien voglia di volare,
lanciarsi tra le stelle..
poterle toccare,
come se fosse facile
come se bastasse..
solo desiderare
per rendere tutto un po più semplice.
ma la realtà si sa'
non è come nei sogni,
se provi a fare un salto
non caschi sempre in piedi,
il mondo non fa sconti,
ha un giro tutto suo
e se provi a rallentarlo
ti schiaccia col suo peso.
Ma crederci non fa mai male,
a volte è solo questione di aspettare,
scegliersi un angolo al riparo dal freddo,
e aspettare che il Sole diventi più caldo.
A quest'ora di notte
quanti pensieri sparsi,
sul tappeto della mente
diventano versi,
li ordino per bene,
li metto in fila indiana,
li osservo attentamente..
somigliano ad una Crisalide,
venuta fuori dal suo bozzo,
con fatica e sforzo,
adesso che il cielo ha più colore,
e fuori il tempo è migliore,
quel salto non fa più tanta paura
e la caduta sembra più sicura.
quella Crisalide ora è farfalla
e può spiccare il volo,
e tra quelle stelle cambiare pelle.
A quest'ora di notte
l'anima rinasce,
con una sola idea..
...quella di cambiare,
trovare quel sentiero
per giungere da lei...
..lei che intanto dorme
e non ha idea di quanto sia speciale

Questo testo è protetto contro il plagio.
Questo testo è depositato 
ed esiste una prova certa della sua data di deposito e/o pubblicazione. 

Chi ne fa un uso improprio è soggetto alle sanzioni di legge.

Crisalide- arkomfreeflight-
is licensed under a