copyright

© copyright 2015

19 mag 2016

Incubus

Incubus
©2016


Era una notte buia e tetra,
che sol il pensier già spaventa.
Una di quelle notti dove nessuno è al sicuro,
e linferno sembra avercela col mondo.
oscuri presagi si sentivano nell'aria,
il male era in agguato,
ad ogni angolo di strada
ne si poteva sentire il fetore
dietro ogni porta avvertirne la presenza
artigli affilati che graffiano striduli
squarciavano il silenzio,
interrotti solo da respiri famelici
e terrificanti.

..dodici rintocchi 
gatti neri sopra i tetti
e giunta mezzanotte
e con essa vien la morte
calano le tenebre
arrivano le ombre
dal buio vengon fuori
i demoni dei sogni
gli occhi son terrificanti,
han zanne aguzze
e artigli affilati
la loro presenza malvagia e oscura
paralizza e fa paura
non hai tempo di pensare
ti puoi solo spaventare
mamma che terrore
mamma che terrore ...

Il male che ritorna
Ancora!
Malvagio,infame
Spietato..ed implacabile.
Come nel peggior incubo
Si stagna nelle ossa e nella carne
Nella mente e nel cuore
Non puoi scappare
Ne ci puoi patteggiare
Puoi solo affrontarlo.. 

..in quello spazio dove la realtà
e lincubo notturno si confondo
e si fondono in un'unica spaventosa dimensione
fatta di oscurità
una sinistra spettrale aura 
che incombeva minacciosa
su tutto
asfittica.
Traboccante di ciò che di più malvagio
Il regno delle ombre potesse vomitar sulla terra.
I demoni le tenebre..esistono!
Sono nel buio..
In attesa
 Dietro gli angoli
Quelli nascosti
E a volte non c’è luce che possa frenarle.
Come gelidi spifferi..passano..sempre.
Li avverti in quella paura che ti blocca
E non ti fa muovere
Quel terrore che ti paralizza
E ti svuota 

Che ti gela il sangue nelle vene
che quando lo senti..
e già lì
...non dormire non sognare.
Resta sveglio a mezzanotte
Non ti addormentare
non farli arrivare ...

inizia con un leggero brusio di voci
che sembrano aleggiare nell'aria,
ronzii che graffiano il silenzio
striscianti dappertutto
sono sotto il letto
lungo il pavimento
davanti..e dietro
tutte intorno 






Questo testo è protetto contro il plagio.
Questo testo è depositato 
ed esiste una prova certa della sua data di deposito e/o pubblicazione. 

Chi ne fa un uso improprio è soggetto alle sanzioni di legge.
Incubus- by–arkomfreeflight-
 is licensed under a Creative Commons Attribuzione –
 Non commerciale – Non opere derivate 3.0 Unported License
Posta un commento